Nuovi standard di sicurezza ISO per le operazioni di bunkeraggio GNL

/Nuovi standard di sicurezza ISO per le operazioni di bunkeraggio GNL

Nuovi standard di sicurezza ISO per le operazioni di bunkeraggio GNL

Alcune navi nel Nord Europa usano il GNL come carburante da ormai oltre un decennio, con risultati davvero significativi in termini di sicurezza. Nel corso di questi anni, abbiamo assistito a un incremento delle imbarcazioni alimentate a GNL in tutto il mondo e, parimenti, è cresciuta la necessità di implementare soluzioni di bunkeraggio GNL efficienti, pratiche ed economicamente sostenibili. In questo scenario, possiamo aggiungere l’esigenza pressante di Standard Internazionali in grado di assicurare che le operazioni di bunkeraggio possano essere condotte con i massimi livelli di sicurezza. La nuova ISO 20519 – Navi e tecnologia marina, Normativa per il bunkeraggio delle imbarcazioni alimentate a GNL – aiuterà gli operatori a selezionare i fornitori di carburante per navi in grado di rispettare gli standard di sicurezza e di qualità.

Negli ultimi anni, le navi e le imbarcazioni alimentate a GNL sono diventate sempre più grandi, capaci di navigare per lunghissime distanze e con la possibilità di attraccare ed eseguire operazioni di bunkeraggio in numerosi porti dislocati intorno al globo. Tutto questo si è tradotto in un aumento rapido del numero delle parti coinvolte nel bunkeraggio GNL. Le attività di standardizzazione della sicurezza sono diventate così sempre più necessarie per assicurare che, a prescindere dal luogo in cui è effettuata l’operazione di bunkeraggio, siano garantiti i requisiti base per lo svolgimento delle attività in sicurezza da parte del fornitore di GNL e del personale della nave.

ISO 20519 contiene requisiti che non sono contemplati dal Codice IGC, il codice principale per il trasporto navale di gas liquefatti. Questo include i seguenti temi: Hardware: i sistemi di trasferimento liquidi e vapori, Procedure operative, Requisiti del fornitore di GNL per l’erogazione di carburante, Formazione e qualifiche del personale coinvolto e Requisiti per gli stabilimenti GNL nell’applicazione degli standard ISO e dei codici locali.

“I requisiti ISO 20519 possono essere incorporati come obiettivo manageriale all’interno degli esistenti programmi di gestione e di compliance,” ha dichiarato Steve O’Malley, Capo del comitato tecnico ISO/TC 8, del sottocomitato SC 11 Navi e tecnologia marina, Trasporto intermodale e navale e Coordinatore del gruppo di lavoro TC 8 e WG 8 che ha sviluppato lo standard. “Il requisito conforme agli standard ISO è spesso incorporato all’interno dei contratti commerciali e deve fare riferimento inoltre alle differenti regolamentazioni locali.”

Fonte: ISO/ngvjournal.com

 

By |2017-03-13T09:37:26+02:00Marzo 13th, 2017|Slider|0 Comments

Leave A Comment

Powered by WishList Member - Membership Software