Baleària ha iniziato a convertire la sua flotta di traghetti alla tecnologia GNL

/Baleària ha iniziato a convertire la sua flotta di traghetti alla tecnologia GNL

Baleària ha iniziato a convertire la sua flotta di traghetti alla tecnologia GNL

La compagnia di navigazione Baleària ha iniziato con il processo di retrofitting del traghetto Nápoles in modo che possa operare tramite GNL. La nave è arrivata al cantiere Gibdock di Gibilterra, dove saranno effettuate le modifiche ai motori e l’installazione del serbatoio di GNL, il cui completamento è previsto per il 15 febbraio. La nave gemella Sicilia sarà presto soggetta allo stesso processo di conversione.

I due attuali motori di Nápoles (MAN9L48/60) passeranno alla versione 9L51/60DF, motori a doppio carburante LNG della società MAN Energy Solutions. Con questo cambio di carburante, la nave smetterà di emettere più di 9.100 tonnellate di CO2 e più di 871 tonnellate di NOx all’anno, ed eliminare completamente le emissioni di zolfo e particolato (che significa 76 tonnellate di SOx). Il risparmio annuo di anidride carbonica sarebbe equivalente all’emissione inquinante di 6.000 automobili (compensabile con la piantumazione di 18.000 nuovi alberi).

Inoltre, sulla nave sarà installato un serbatoio per lo stoccaggio di GNL con una capacità di 440 metri cubi, della società Wärtsilä, che consentirà alle Nápoles di avere un’autonomia di 1.200 miglia. I tubi del gas saranno forniti da Cryospain, mentre il progetto di ingegneria è a carico di Cotenaval.

L’investimento totale in questo retrofit ammonta a 12 milioni di euro, il 20% dei quali sarà finanziato con i fondi CEF (Connecting Europe Facility) messi a disposizione dall’Unione Europea, che ha giudicato eccellente il progetto presentato per la conversione del GNL di cinque navi della flotta. Così, oltre alla Nápoles, fino alla fine del 2021 Baleària prevede di cambiare i motori dei traghetti Abel Matutes, Sicilia, Bahama Mama e Martín i Soler, e un altro traghetto senza l’aiuto dei fondi CEF.

L’utilizzo del GNL è un impegno strategico di Baleària, che risponde a criteri di responsabilità sociale e redditività economica. “L’assioma meno inquinamento e maggiore redditività economica funziona pienamente con questo combustibile. Prevediamo di avere, nei prossimi tre anni, almeno la metà della nostra flotta che naviga con questa energia pulita, e raggiungere il 100% della flotta in un periodo di dieci anni”, ha detto il presidente di Baleària, Adolfo Utor.

La penisola iberica offre attualmente uno dei mercati in più rapida crescita in termini di adozione del gas naturale nel trasporto marittimo. In questo scenario estremamente incoraggiante, AltFuels Iberia 2019 si svolgerà l’11-14 giugno presso l’IFEMA Trade Center, Madrid. Sarà un evento composto da conferenze di primo livello e mostra di veicoli di tutti i tipi, stazioni di rifornimento, componenti, impianti, motori stradali e marini, così come l’intero universo dell’industria dei carburanti alternativi con gli ultimi sviluppi tecnologici, molteplici opzioni per il networking, business e nuovi progressi. Per ulteriori informazioni, si prega di contattare info@altfuelsiberia.com .

Fonte: Baleària/ngvjournal.com

By |2018-12-12T12:57:49+00:00Dicembre 11th, 2018|Slider|0 Comments

Leave A Comment

Powered by WishList Member - Membership Software