Scienziati britannici sviluppano un processo per produrre biocarburante dai rifiuti di plastica

/Scienziati britannici sviluppano un processo per produrre biocarburante dai rifiuti di plastica

Scienziati britannici sviluppano un processo per produrre biocarburante dai rifiuti di plastica

Gli scarti della plastica potrebbero essere utilizzati in futuro per alimentare le automobili grazie a un processo innovativo sviluppato dagli scienziati della Swansea University. Questi esperti sono stati in grado di trasformare la plastica indesiderata in idrogeno, che a sua volta potrebbe essere utilizzato per alimentare i veicoli. La maggior parte delle bottiglie di plastica sono fatte di PET [polietilene tereftalato] che può essere riciclato ma che spesso finisce per essere bruciato o gettato in discarica.

Il dottor Moritz Kuehnel, del dipartimento di chimica dell’Università, ha dichiarato alla BBC che con l’aggiunta di materiale che assorbe la luce alla plastica, attraverso una processo che necessita di soluzione alcalina e luce solare, è possibile generare idrogeno. Ha detto che questo processo potrebbe essere più economico del riciclaggio perché qualsiasi tipo di plastica può essere utilizzato e non necessiata che questa sia trattata e pulita prima. “Ogni anno viene utilizzata una grande quantità di plastica – miliardi di tonnellate – e solo una frazione di essa viene riciclata. Stiamo cercando di trovare un uso per ciò che non viene riciclato”, ha detto.

Il dottor Kuehnel ha aggiunto: “La bellezza di questo processo è che non è molto esigente. Può degradare tutti i tipi di rifiuti. Anche se c’è cibo o un po’ di grasso da una vaschetta di margarina, non ferma la reazione, la rende migliore. Il processo produce idrogeno gassoso. Si possono vedere bolle che escono dalla superficie. Puoi usarlo, per esempio, per alimentare un’auto a idrogeno”.

Ha anche specificato che solo una parte del PET viene utilizzato per produrre l’idrogeno e l’anidride carbonica – l’altra parte rimane intatta e rimane nella soluzione. Ha dichiarato: “Otteniamo il carburante a idrogeno e una sostanza chimica che possiamo usare per produrre nuova plastica”.

Fonte: Swansea University/ngvjournal.com

 

By |2018-09-13T14:45:51+00:00settembre 13th, 2018|Slider|0 Comments

Leave A Comment

Powered by WishList Member - Membership Software