Il Ministero del Commercio, dell’Industria e del Turismo ha ridotto del 5% la tassa per l’importazione di veicoli che operano esclusivamente a gas naturale, così ha segnalato l’Associazione colombiana del gas naturale (Naturgas), tenendo conto del decreto 2051 del 13 novembre 2019 che modifica la tariffa doganale per l’importazione di veicoli.

“Accogliamo con favore la decisione del Ministero del Commercio, dell’Industria e del Turismo, del Ministero delle Finanze e del Credito Pubblico e del Ministero dell’Ambiente e dello Sviluppo Sostenibile di ridurre il prelievo tariffario al 5% per l’importazione di veicoli che funzionano esclusivamente a GNC, che risponde alla necessità di incoraggiare la mobilità sostenibile nel paese migliorando la qualità dell’aria e la salute dei colombiani”, ha detto Orlando Cabrales Segovia, presidente di Naturgas.

Il decreto spiega che il Comitato Dogana, Tariffa e Commercio Estero ha raccomandato la riduzione delle tariffe per rispettare gli impegni internazionali e le politiche pubbliche relative alla tutela della salute umana, al miglioramento della qualità dell’aria e alla diminuzione della dipendenza dai combustibili fossili non rinnovabili.

Naturgas ha recentemente riferito che il numero di veicoli OEM a gas naturale è aumentato nel corso dell’anno. Da un lato, il numero di taxi dedicati a metano è cresciuto notevolmente, raggiungendo i 110 veicoli. Inoltre, è previsto l’arrivo di altri 65 veicoli, soprattutto a Bogotà e nel cosidetto Coffee Axis. Per quanto riguarda gli autobus del trasporto pubblico, i camion merci, i trattori e i camion dei rifiuti, attualmente sono in funzione 1.300 veicoli pesanti dedicati al gas naturale e alla fine dell’anno saranno circa 1.600 unità.

Fonte: Naturgas/ngvjournal.com