L’ente regolatore nazionale argentino del gas naturale (Enargas) sta sviluppando nuove norme di sicurezza e modernizzando i meccanismi di monitoraggio e controllo per promuovere l’espansione del consumo di GNL per i trasporti pesanti e GNC negli autobus dei trasporti pubblici, SUV e veicoli leggeri in generale. Per gli attori del settore, questo processo di trasformazione è un’opportunità per generare domanda per la produzione incrementale di gas a Vaca Muerta.

Inoltre, le nuove norme creeranno un valore aggiunto nella fabbricazione di prodotti legati ai veicoli a GNV. Essa mira a promuovere lo sviluppo e la produzione di compressori, cilindri, valvole, distributori e altre risorse per l’uso del GNC, così come il trasporto, distributori e altri componenti associati all’adozione del GNL, che Enargas ha presentato come “un’opportunità per sviluppare e modernizzare il settore”.

In questo senso, l’amministrazione NGV di Enargas ha spiegato che sta lavorando “allo sviluppo di regolamenti che danno sicurezza alla circolazione degli autobus del trasporto pubblico alimentati a metano”, che è considerato “una necessità nel panorama energetico attuale e un vantaggio comparativo di cui l’Argentina dispone”, così riportato all’agenzia di stampa nazionale Télam.

Enargas ha inoltre assicurato che l’estensione di questo tipo di carburante all’intera flotta di trasporto passeggeri comporterà una diminuzione dell’impatto ambientale, una sensibile riduzione delle emissioni di rumore, gas tossici, effetto serra e particolato, migliorando così la qualità della vita della popolazione.