NGVA Europe e la Small Scale Gas Natural Business Association (Aesgan) hanno condiviso gli studi sui benefici ambientali dei camion alimentati a GNL, in risposta a un recente rapporto pubblicato da Transport & Environment (T&E), intitolato “I camion a gas riducono le emissioni”, che sostiene che i camion che funzionano a GNL sono più inquinanti di quelli che usano diesel.

NGVA e Aesgan sostengono che T&E non ha incluso nella loro analisi un rapporto intermedio 2018 del TNO (Organizzazione olandese per la ricerca scientifica applicata). Il rapporto mancante, che riguarda esattamente gli stessi veicoli, mostra una riduzione delle emissioni di NOx di oltre un fattore 6 rispetto al diesel. Una campagna sperimentale parallela, che ha condotto ampie misurazioni stradali su un periodo di 2 anni, ha dimostrato che i camion a gas naturale emettono tra il 40% e il 60% in meno di NOx rispetto ai loro equivalenti modelli diesel.

Le associazioni europee e spagnole sottolineano anche il fatto che l’analisi T&E “confonde il PM (massa delle particelle) con il PN (numero di particelle). La riduzione del PM del 95% rispetto al gasolio è certificata da dati di omologazione pubblica. Le emissioni PN da motori a scoppio senza dispositivo di filtraggio, come correttamente riportato dal TNO, risultano in linea, e ancora più basse, rispetto al diesel con DPF (Diesel Particulate Filter), secondo NGVA.

D’altra parte, le conclusioni dello studio T&E non riflettono le misurazioni riportate negli studi TNO utilizzati. Il rapporto TNO 2019 (R10193) mostra una riduzione delle emissioni di CO2 equivalente allo scarico dell’8% per i motori ad accensione comandata, che sale al 20% per la tecnologia HPDI (High Pressure Direct Injection).

Se si considera il profilo di missione tipico di un camion GNL (modalità “Autostrada”), le riduzioni misurate sono ancora più elevate: 10% per i motori a scoppio e 22% per la tecnologia HPDI.

Le associazioni che difendono l’uso del gas naturale nei trasporti condividono l’obiettivo di andare verso un futuro a zero emissioni. “Puntare a lungo termine a emissioni nette zero è un must. Ma questo deve accadere combinando un portafoglio di soluzioni pulite che, oggi, possono soddisfare due condizioni principali: soddisfare le esigenze dei clienti e del mercato ed essere accessibili e convenienti”, dice NGVA. Senza uno di questi due elementi, non saremo in grado di avere un impatto positivo sull’ambiente e migliorare la qualità dell’aria nelle nostre città”. Il gas naturale è già oggi pronto a raccogliere questa sfida”.

Fonte: NGVA Europe/ngvjournal.com