UPS acquisterà 6.000 nuovi camion a gas naturale a partire dal 2020 e fino al 2022. Questo impegno triennale rappresenta un investimento di 450 milioni di dollari per l’espansione del parco veicoli a carburante alternativo dell’azienda e delle infrastrutture di supporto. Contribuirà a ridurre l’impatto ambientale di UPS e si prevede che abbia un’influenza positiva sulla crescita del mercato nazionale del GNC.

L’espansione della flotta di metano fornirà anche una capacità supplementare per espandere l’uso del biometano.  A partire da ottobre 2019, UPS ha accettato di acquistare 230 milioni di galloni equivalenti di biometano nei prossimi sette anni, rendendo l’azienda il più grande consumatore di biometano nel settore dei trasporti.

“UPS continua ad espandersi e migliorare la nostra rete logistica intelligente implementando nuove tecnologie e creando una rete altamente flessibile, basata sui dati e sostenibile”, ha dichiarato Juan Perez, Chief Information and Engineering Officer, UPS. “Questo è il motivo per cui il 25% dei nostri veicoli acquistati nel 2020 possa funzionare con carburanti alternativi”.

I veicoli saranno dotati di sistemi di alimentazione a metano forniti da Agility Fuel Solutions, un’azienda di Hexagon Composites. Dal 2016, Agility ha fornito sistemi di stoccaggio e distribuzione di gas naturale a più di 1.700 camion UPS. Nell’ambito del nuovo accordo, che rappresenta un valore totale da 65 milioni di dollari a 95 milioni di dollari nel triennio, Agility fornirà sistemi completi a gas naturale end-to-end per autocarri pesanti, tir e furgoni walk-in per carichi medi. Questi includeranno lo stoccaggio e la gestione del carburante CNG a bordo e i sistemi di carburante per motori a gas naturale certificati Agility.

“Siamo orgogliosi di continuare la nostra collaborazione con UPS, leader nel settore dei trasporti puliti”, ha dichiarato Seung Baik, presidente di Agility Fuel Solutions. “Con la nostra gamma di comprovate e affidabili tecnologie per carburanti puliti e capacità di assistenza post-vendita, aiuteremo UPS a raggiungere i suoi obiettivi di sostenibilità”.

Nell’ultimo decennio, UPS ha investito più di 1 miliardo di dollari in veicoli a combustibili alternativi e a tecnologia avanzata e stazioni di rifornimento per contribuire a raggiungere l’obiettivo di ridurre le emissioni assolute di gas serra del 12% nelle sue operazioni globali a terra entro il 2025. UPS ha continuato il suo rapporto con TruStar Energy per progettare, produrre e installare cinque nuove stazioni di GNC a Lathrop, Visalia e Moreno Valley, California, Houston, Texas, e Cleveland, Ohio.

UPS utilizzerà i nuovi NGV sulle rotte per utilizzare le nuove stazioni di GNC, oltre ad aggiungere alle flotte di gas naturale esistenti in altre sedi UPS. Entro la fine del 2019, UPS gestirà 61 stazioni di rifornimento di gas naturale situate strategicamente in tutti gli Stati Uniti e fuori dagli Stati Uniti a Vancouver, Canada, e Tamworth, Regno Unito.

Fonte: UPS/ngvjournal.com