ENGIE, attraverso la propria società ENGIE New Ventures, ha annunciato l’investimento strategico in H2SITE. Con sede a Bilbao, Spagna, H2SITE è uno spin-off del centro di ricerca e tecnologia Tecnalia e dall'Università di Tecnologia di Eindhoven. L'obiettivo è quello di commercializzare un sistema basato su un reattore a membrana in grado di produrre idrogeno ad elevata purezza, presso la sede del cliente, da vari vettori di idrogeno come il metano in particolare il biometano e l'ammoniaca.

La piattaforma tecnologica H2SITE punta ad affrontare e risolvere il problema della produzione, del trasporto e dello stoccaggio decentralizzato dell'idrogeno con una soluzione in loco compatta ed economica. La piattaforma è regolata da un processo industriale monofase che combina le membrane in un reattore. Questa tecnologia innovativa è stata identificata e valutata da ENGIE attraverso diversi progetti di ricerca collaborativa.

Oltre a un investimento di minoranza nel capitale di H2SITE, ENGIE, attraverso il proprio centro di ricerca ENGIE Lab CRIGEN, ha stretto una partnership di cooperazione R&S con Tecnalia e la Eindhoven University of Technology per sviluppare ulteriormente le applicazioni emergenti di questa tecnologia che contribuiscono alla transizione verso un approccio carbon neutral. Infatti, l'idrogeno è una componente essenziale della transizione energetica che contribuisce a rendere più sostenibile la mobilità, l'immagazzinamento dell'energia e le applicazioni industriali.

Shankar Krishnamoorthy, vicepresidente esecutivo di ENGIE, ha dichiarato: “Il nostro investimento in H2SITE è strategico per la transizione energetica che ENGIE sta conducendo in particolare favorendo e partecipando allo sviluppo del mercato dell'idrogeno. Siamo soddisfatti di questa nuova cooperazione nella ricerca che permetterà di liberare tutto il potenziale di una tecnologia versatile e promettente e di sviluppare soluzioni sostenibili ed efficienti per le esigenze dell'industria e della mobilità”.

Anche Iñaki San Sebastián, CEO di Tecnalia, ha commentato: “H2SITE è il risultato della costruzione di un'impresa profondamente tecnologica a livello paneuropeo, che combina: capacità di ricerca e sviluppo all'avanguardia a livello universitario, di organizzazione della ricerca e della tecnologia e a livello aziendale con il capitale intelligente di ENGIE insieme a un team imprenditoriale di alto livello. L'idrogeno è il fulcro dell'attenzione di Tecnalia per le soluzioni a zero emissioni di carbonio”.

Fonte: Engie/ngvjournal.com